Settembre 14, 2018|
  • 0
  • 0

A Chilivani la prima delle grandi classiche apre un fine settimana ricchissimo Domani la giornata dedicata agli arabi con l’“HH Sheikh Mansoor Festival”

CHILIVANI. È l’ora del 61esimo Gran Premio Sardo. La riunione estiva di corse è caratterizzata dal Meeting di due giornate consecutive che comincia questo pomeriggio (ore 15,40) come preludio all’ HH Sheikh Mansoor Festival che si svolgerà domani. La corsa di indiscusso richiamo è certamente la 61esima edizione del Gran Premio Sardo, istituito a Sassari nel 1958 come massima prova di selezione per i soggetti allora denominati “derivati inglesi” tradotto oggi in “cavalli anglo arabi a fondo inglese”. Dal 1974 la corsa è stata inserita nel programma di Chilivani.

Oggi si ripropone la sfida già tenutasi nel Gr. Premio CIAA, internazionale svoltosi a Chilivani a giugno, vinto con largo margine da Vanadio da Clodia su Zaira e Zamunda, partenti anche oggi, ma apparse non in gran forma al rientro. Vanadio dall’alto delle sue quattro vittorie su quattro corse, l’ultima nel Derby italiano dell’anglo arabo, battendo la compagna di allevamento Ambra da Clodia, anch’essa in lizza questo pomeriggio, appare l’indiscusso favorito. Dunque un’accoppiata scontata? Non è detto: è sempre la pista ad avere l’ultima parola come successe nel 2016 con Ribelle da Clodia, strafavoritissimo alla vigilia, battuto a sorpresa da Urania Bonorvese. A questo punto i soggetti allevati in Sardegna lotteranno per le piazze d’onore cui, visti i risultati più recenti, possono aspirare Zoccolo d’oro, Zerozerosette e Zodiaco de Aighenta.

Altra corsa interessante del programma odierno è il Pr. Antonio e Giovannino Peralta, indimenticate figure dell’ambiente del cavallo isolano, riservato ai purosangue di due anni. Sulla base dei risultati recenti Crastu de l’Alguer potrebbe avanzare qualche pretesa, così come la compagna di colori Salvia de l’Alguer. Ma attenzione a Battle of Marreri, secondo a Sassari, annunciato in gran forma e con la monta di Toreddu Sulas. Phitily Gio, quarto nel Criterium Turritano, potrebbe inserirsi.

In apertura il Pr. Gen. Giuseppe e Guido Bonsignore, riservato agli anglo arabi può essere alla portata di Zumpadore che dovrà guardarsi da Zaira Nugoresa, Zittitutti e Zirigherta. Nel Memorial Sandro Saba, riservato ai gentleman, segnaliamo Gold Faire, Lorqueen e Via col vento. Nel Pr. S. Giuliano Alghero Kim Superstar

ed Ecleroz dovrebbero essere protagonisti, insidiati da Al cuore Ramon e Dorata. A concludere il Pr. Bar Caffé La Centrale per gli anglo arabi anziani nel quale Teodorico e Verbena Rosa meritano la prima citazione, a seguire Urbino e Uolverine.

Diego Satta

Category: Uncategorized

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *